TOP
psicomagia un'arte che guarisce

In cosa consiste la psicomagia

Psicomagia è una parola che negli anni è diventata sempre più conosciuta, soprattutto tra chi si interessa di psicologia, spiritualità e ricerca. Il lavoro che Cristobal Jodorowsky ha portato avanti negli anni è stato quello di integrare sempre di più questa arte magica agli aspetti della psicologia più contemporanea, per renderla uno strumento sempre più completo e utilizzabile con precisione.

Essa utilizza come linguaggio la metafora per comunicare, attraverso l’atto psicomagico,  direttamente all’inconscio, aiutandoci a sciogliere i nodi che sono la base del conflitto che sentiamo in quel dato momento.

Per me, la Psicomagia è paragonabile all’ equazione creata da Einstein e=mc2 con la quale si dà forma all’energia atomica, prima non quantificabile. Secondo la mia visione, l’atto psicomagico fa con l’energia psicologica attraverso la metafora, ciò che l’equazione di Einstein fa con l’energia atomica: le da forma. Diventa tangibile, quantificabile e quindi modellabile. Per me la Psicomagia è una scienza: magia applicata alla psicologia

Cristobal Jodorowsky

Attraverso l’atto psicomagico, la Psicomagia realizza una vera e propria rappresentazione dei nostri traumi, dei nostri drammi o delle nostre paure, affinché tutto ciò possa essere realmente e definitivamente vissuto, realizzato e infine trasformato dal nostro inconscio. E’ molto importante comprendere che non si tratta di una sessione di magia in cui viene data una pozione magica che risolverà tutti i nostri problemi: il percorso di guarigione interiore nessuno può farlo al di la di noi e nessuno può farlo al nostro posto.

COSA ACCADE NELLE NOSTRE VITE DURANTE UN ATTO PSICOMAGICO?

INTENZIONE

Immaginate di avere da tempo il desiderio di affrontare una grande impresa personale, ma per qualche motivo la rimandate da sempre e col passare del tempo la vostra frustrazione a causa della mancanza di coraggio, inonda la vostra vita…poi un giorno finalmente, prendete la decisione e all’improvviso vi attivate e fate il primo grande e decisivo passo…

AZIONE

Ecco la parola chiave!

Quello che si genera con la Psicomagia è il movimento. Si decide di “attraversare”, di vivere sulla propria pelle, la dinamica che ci fa soffrire o ci blocca. E’ come dichiarare alla vita, ma soprattutto a noi stessi, che siamo finalmente pronti ad affrontare il nostro dolore: a viverlo e a lasciarselo alle spalle per iniziare a costruire la nostra storia.

L’azione è una dichiarazione di coraggio e questo coraggio si traduce in fiducia in noi stessi e nella vita. E’ divenire gli eroi o le eroine del proprio romanzo.

TEMPO

Ogni cammino di autorealizzazione è caratterizzato da differenti fasi e tempi da rispettare.

Dopo l’azione, segue il riposo. Un riposo nel quale il guerriero è invitato a stare in attesa, cosciente e paziente, lasciando che l’azione si sedimenti e dia i suoi frutti nei tempi opportuni.

Nella Psicomagia valgono le stesse leggi.

Dopo un atto psicomagico, la tendenza a vivere nell’attesa del risultato è un tranello della mente, un gioco di controllo. Questo non è compatibile con la “realtà magica” in cui ci immergiamo con la Psicomagia. Il frutto del nostro atto si materializzerà con tempi e modalità misteriose e, soprattutto, non calcolabili dalla nostra mente.

La pazienza e l’attenta osservazione saranno virtù utili da praticare in questa fase.

FIDUCIA

La fiducia piena e intima in ciò che abbiamo fatto è, da sempre, una componente fondamentale affinché i miracoli avvengano!

Non si tratta di una fede cieca e dettata dalla paura, ma di una profonda convinzione che la vita è in ascolto e che, se compiamo un’azione di amore verso noi stessi tesa alla ricerca della verità e alla nostra realizzazione, allora la vita risponderà.

Post a Comment